Graffiti online | I bambini, i palazzi, la Storia in città.
15808
single,single-post,postid-15808,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive
 

I bambini, i palazzi, la Storia in città.

IMG-20160225-WA0013

10 Mar I bambini, i palazzi, la Storia in città.

BAMBINI DI UNA SCUOLA PRIMARIA ALLA SCOPERTA DI ALCUNI PALAZZI STORICI IN CITTA’.

Giovedì  25 febbraio 2016 , gli alunni della classe IV A della scuola primaria Lombardo Radice, si sono recati a visitare alcuni dei palazzi storici più importanti di Sulmona. I bambini, accompagnati dall’ insegnante e guidati da un esperto, hanno effettuato un percorso che si snodava  lungo  le strade cittadine.    Il primo palazzo  visitato è stato Palazzo Capograssi. Dopo aver  parlato dei  personaggi vissuti   nell’ edificio  ed illustrato alcuni  elementi architettonici relativi al   periodo storico in cui è stato costruito,  la guida ha invitato i piccoli ad osservare bene tutti i particolari della facciata, con una specie di binocolo: stemmi, cornicioni, bassorilievi …   Successivamente, sotto la struttura un po’ fatiscente di Palazzo Sanità, gli alunni si sono soffermati a disegnare la caratteristica bifora che si trova sulla facciata anteriore. Arrivati a  Palazzo Tabassi,  i piccoli hanno avuto l’opportunità di entrare e di osservare da vicino  vari i ambienti. Oltre alla  bellezza di alcune stanze e finestre,   si sono sorpresi  nel  trovare, all’interno di un grande salone, un’attrezzata sartoria  dove vengono confezionati  numerosi e splendidi abiti  per la Giostra Cavalleresca.  Uscita da Palazzo Tabassi,  lungo corso Ovidio, la scolaresca  ha ammirato le particolari porte e gli  stemmi del Palazzo Giovanni Dalle Palle Veneziano.  L’ ultimo palazzo visitato è stato Palazzo Corvi, dall’ampio cortile, dall’imponente scalinata e dagli innumerevoli affreschi sui soffitti. Su uno di essi  era  rappresentato il Mito dell’Aurora. Tornati in classe, gli alunni hanno riprodotto  la facciata di uno dei palazzi ispirandosi al grande  architetto  Gaudì.   L’esperienza è stata gratificante per l’intera scolaresca, poiché oltre ad essere istruttiva è stata divertente ed ha permesso  loro  di esprimersi in modo   creativo.

Lavoro di  gruppo  –  CLASSE IV A

Ins. Maria Pia Teti

nessun commento

Scrivi un commento