Graffiti Giornalino online | La Terra assorbe troppa energia
16156
single,single-post,postid-16156,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive
 

La Terra assorbe troppa energia

effetto-serra

23 Dic La Terra assorbe troppa energia

Ultimamente si sente molto parlare di riscaldamento globale, cambiamenti climatici e del cosiddetto “effetto serra”, ma tutti questi fenomeni che riguardano la Terra a che cosa sono dovuti? Nel Sole è presente l’eliosfera, la superficie della nostra stella, il luogo da dove provengono le espulsioni solari e le radiazioni; proprio quest’ultime vengono costantemente assorbite dal nostro pianeta. La Terra assorbe più radiazione solare di quanto ne possa rilasciare, questo provoca uno squilibrio energetico, dato dalla differenza tra la quantità di energia assorbita e quella rilasciata nello spazio. Il viaggio che la radiazione solare compie per raggiungere la Terra non è molto lungo, ma la sua permanenza sul nostro pianeta sì! La radiazione proveniente dal Sole per raggiungerci impiega circa 8 minuti, tempo impiegato dalla luce per arrivare sulla Terra. Come potete ben capire, l’energia solare non ci mette molto ad arrivare da noi, ma il periodo di smaltimento e rilascio di questa fonte di calore è molto più lungo. Questo eccessivo calore riscalda costantemente la nostra atmosfera. Nel corso degli ultimi cinquant’anni si è potuto verificare un incremento di circa il doppio di questo squilibrio. Il fenomeno è stato osservato da due team di ricerca statunitensi che hanno osservato un periodo compreso tra il 1960 e il 2018, ci sono voluti altri due anni per analizzare i dati raccolti e qualche giorno fa hanno espresso il loro parere: “La Terra assorbe troppa energia rispetto a quella che riesce a rilasciarne”. Ma tutta questa energia come viene assorbita? L’assorbimento del calore proveniente dal Sole da parte del nostro pianeta è affidato ad alcuni elementi naturali: il grosso del lavoro è svolto dagli oceani che ne assorbono circa l’89%, un 4% è assorbito dal ghiaccio terrestre e marino con la fusione, un 6% è affidato al suolo e solo l’1% resta nell’atmosfera e ne possiamo percepire gli effetti, ad esempio con i fenomeni citati in precedenza. Grazie a questi elementi naturali si riesce ad assorbire costantemente le radiazioni solari, ma rilasciarle è un altro conto. Questo squilibrio energetico è cresciuto così rapidamente negli ultimi anni per via delle enormi quantità di anidride carbonica, per questo bisognerebbe cercare di ridurre queste quantità con uno stile di vita più “ecologico”.

Alessandro Nevoso e Claudia Cuciniello
2^A Capograssi