Graffiti Giornalino online | Halo
16130
single,single-post,postid-16130,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive
 

Halo

halo

13 Gen Halo

In breve si tratta di un sistema creato per proteggere la testa di un pilota.
Il sistema, chiamato halo, è fondamentalmente una recinzione aggiunta alle auto da corsa per proteggere le teste dei piloti ed è stato installato su tutte le monoposto nel 2018. All’inizio l’halo non è stato gradito perché blocca la visuale del guidatore, ma ha salvato la vita a più di un pilota.

Recentemente Grosjean se l’è cavata solo con alcune bruciature alle mani per cui ha ringraziato l’Halo, la sbarra di titanio che gli ha salvato la vita evitandogli di sbattere la testa contro il guard-rail.

Le immagini dell’incidente con fiamme divampate subito dopo il terribile impatto hanno ricordato eventi tragici della F1 come gli incidenti fatali di Piers Courage e Roger Williamson, o il rogo di Niki Lauda.

Per Grosjean sono passati solo 28 secondi dall’incidente all’uscita dalla monoposto e dal rogo.

Matteo Monaco

Chu Tao Sun

III A